MERETO DI TOMBA, SANZIONATI I “TURISTI” DEI RIFIUTI

La polizia locale accerta oltre quindici violazioni, SANZIONI DA 50,00 A 300,00 EURO

Come anticipato nell’ambito del Consiglio comunale, dove sono state definite le aliquote per la TARI, la tassa sulla gestione dei rifiuti – rimasta inalterata rispetto al 2016 – l’Amministrazione Comunale di Mereto, grazie all’opera della Polizia locale intercomunale, ha installato 3 foto-trappole in grado di controllare il conferimento dei rifiuti nei cassonetti stradali presenti sul territorio comunale.

Tale decisione è stata assunta dopo che si è verificato in modo evidente che il maggior numero di rifiuti prodotti, in misura di oltre il 40% rispetto ai comuni limitrofi di Sedegliano e Flaibano, e l’elevata percentuale di secco residuo, sono dovuti in buona parte al conferimento dei rifiuti da parte di persone non residenti.

 

“I cittadini di Mereto di Tomba, che complessivamente sono virtuosi nella raccolta differenziata dei rifiuti,” dichiara il Sindaco Massimo Moretuzzo, “sono costretti a sostenere un costo elevato della TARI perché molte persone non residenti scaricano le loro immondizie nei nostri cassonetti. Prima abbiamo provato a dissuaderli con dei cartelli informativi, ora passiamo ai fatti con le sanzioni pecuniarie”.

 

In 33 giornate di monitoraggio complessivo in diversi punti del territorio comunale sono state analizzate centinaia di immagini e rilevati oltre quindici conferimenti da parte dei cosiddetti “turisti dei rifiuti”, cittadini non residenti, ai quali, la Polizia locale intercomunale invierà il un verbale di contestazione che prevede una sanzione che può giungere sino a 300,00Eeuro.

“Ci auguriamo” prosegue il Sindaco, “che queste multe funzionino da deterrente per coloro che hanno questa pessima abitudine e che ci aiutino anche a correggere conferimenti errati da parte dei nostri cittadini”.

 

mereto MERETO DI TOMBA, SANZIONATI I “TURISTI” DEI RIFIUTI

Commenti






Author: vivicodroipo.com

Share This Post On